Lose weight ...

... without a diet? Be good to
yourself. more...
         

Articles - A Healthy Diet:

We are supposed to eat five portions of fruit and vegetables a day, as recommended by
Herbs put the finishing touches to meals. However, their aroma can only be fully appreciated if
When bananas have been left in the fruit bowl for a long time, the overripe, brown fruit can be
Scorzonera or black salsify is not a particularly good-looking vegetable with its dark, earthy skin.
You can’t concentrate or your tummy is rumbling. Many people grab the simplest solution – a

Polenta facile da fare in casa

In molti paesi europei, come Italia, Svizzera ed Austria, la polenta appartiene alla cucina regionale.

Polenta dal supermercato pronta in 15 minuti

La farina gialla di mais arriva in tavola dolce e vigorosa. In passato la sua cottura era un'operazione lunga e laboriosa. Secondo tradizione la farina doveva essere mescolata per quasi un'ora e sempre solo in una direzione. Oggi tuttavia la polenta del supermercato è di solito precedentemente trattata ed è pronta dopo una cottura fra i 15 e i 20 minuti. Ancora più veloci sono i prodotti istantanei, che tuttavia in quanto a gusto non possono competere con la farina fresca.

Ecco come avviene la cottura

Una ricetta semplice è quella di portare a ebollizione dell'acqua salata o del brodo e mescolandola versare lentamente a pioggia la farina. Poi a fuoco lento mescolare di continuo così che la purea dorata non si bruci e non formi dei grumi. La polenta è pronta quando ha una consistenza cremosa e mescolando si stacca dalla pentola. Di seguito può essere impreziosita con del formaggio grana, prezzemolo tritato fino, burro, sale e pepe. Grazie al suo sapore discreto la polenta è un contorno delizioso per quasi tutti i piatti. Con un sugo piccante di pomodoro o di champignon può può diventare anche un piatto principale. Dopo la cottura la polenta può essere conservata in frigo ancora due o tre giorni.

Croccante, come pizza o addirittura come dessert

Chi la polenta la preferisce croccante, una volta cotta la stende su un tagliere di legno e la lascia raffreddare. Con un coltello affilato la taglia poi in rombi e l'arrostisce su ogni lato per due o tre minuti fino a che non assume un colore bruno dorato. Un'interessante variante è la pizza-polenta: stendere per questo delle schiacciate rotonde su una teglia, guarnirle a piacere e cuocere il tutto al forno. Per avere lo sformato, una volta coperta di verdure e formaggio, la polenta va messa in forno in uno stampo precedentemente unto.

Anche da dessert può rivelarsi una leccornia, ad esempio mescolata con latte, una presa di sale e un po' di zucchero. Una volta raffreddata vi si possono fare delle crespelle, poi impreziosite con bacche e noci. Anche la composta alla frutta e la crema gelato si abbinano a questa dolce purea.

 

Fonte: Heike Kreutz, www.bzfe.de