Questo e quello articoli:

Involtini estate sono il perfetto snack per i giorni molto caldi. La specialità è diffusa
Chi coltiva la passione delle piante fresche in casa sicuramente resterà molto entusiasta dei
In molti paesi europei, come Italia, Svizzera ed Austria, la polenta appartiene alla cucina
Una tazza di caffè assieme a un panino con formaggio, salsiccia o marmellata – è questa in
Colline dai morbidi declivi, foreste nebbiose e piantagioni di tè a perdita d’occhio – così

La delicata noce è alquanto resistente

I petali sono filigrana, nei piccoli cespugli sporgono dal calice in forma di fili sottili di colore giallo. Ma sono alquanto resistenti. Sfidano il freddo e la neve. E se i fiori poi si abbelliscono ancora con qualche fiocco di neve, il loro aspetto è davvero da favola. Stiamo parlando della noce magica. Ma non da questo il nome trae origine. Sta piuttosto a significare che i piccoli frutti a forma di noce maturano per circa un anno e mezzo. Per questo sui rami fiori e frutti possono essere visti contemporaneamente, il che è una rarità nel regno vegetale. "Hama" proviene dal greco e significa insieme o contemporaneamente, "Melon" sta per mela o frutto. Questo il motivo del nome scientifico "Hamamelis". Quando in autunno le capsule sono mature, si aprono all'improvviso ed espellono i semi a diversi metri di distanza. A volte lo scoppio puٍ essere addirittura percepito acusticamente.

Particolarità dell'amamelide

Non solo con i frutti la noce magica se la prende molto comoda, anche la sua crescita è molto lenta. Per questa ragione è anche relativamente costosa e non andrebbe necessariamente piantata in punti soggetti a palloni volanti e a bambini in particolare vena di giocare. La cosa migliore è che cresca da sola e possa svilupparsi senza alcun ostacolo nella sua forma che ricorda quella dell'imbuto. Una potatura non la sopporta e neppure ne ha bisogno. Invece di ricorrere alla forbice, andrebbero invece annusati i fiori e apprezzato il profumo.

In ogni stagione dell'anno un'"attrazione"

In estate l'amamelide si adorna di foglie rotonde, simili a quelle delle nocciole, in autunno risplendono nei colori giallo, arancio e rosso fuoco. Gli indiani bollivano le fronde e i rami e utilizzavano l'estratto come cicatrizzante, anche oggi l'amamelide è impiegata come crema per la pelle. In questo modo la noce magica non solo fa risplendere in inverno gli occhi dei bambini, ma li entusiasma tutto l'anno.

Fonte: Anne Staeves, www.aid.de