Ciò che gli esperti di lavoro e i medici chiedono da molto tempo per tutti i posti di lavoro
La nuova linea "modum:" coniuga un abitare di design con un'organizzazione dello spazio abitativo...
ideeArredo.com nasce nel 2008 con l'obiettivo di raccogliere e presentare nel web tutto ciò che
L'acquisto di una nuova cucina è un investimento che deve durare per molti anni. Il consumatore
La cucina, si sa, è il vero cuore della casa. È lì che passiamo gran parte...

La cucina è spesso il centro della casa e della vita familiare. La cucina è un luogo d'incontro e di comunicazione. Qui si preparano e si consumano i pasti, i bambini giocano e fanno i compiti o altre attività vengono svolte sul tavolo della cucina. Qui si parla, si discute e si risponde al telefono. A seconda della situazione di vita, la cucina deve soddisfare diverse necessità.

La cucina può soddisfare le seguenti funzioni:

  • zona di lavoro per la preparazione dei pasti
  • zona dove stare seduti
  • zona pranzo
  • zona per la conservazione delle scorte
  • zona ripostiglio
  • zona di lavoro/computer
  • zona per bambini
    (fonte: Andritzky, M.: Oikos – Von der Feuerstelle zur Mikrowelle. Haushalt und Wohnen im Wandel. Gießen. 1992, pagina 133)

    A seconda dell'utilizzo e delle dimensioni, le cucine si suddividono in cucine abitabili/aperte, cucine di lavoro, angoli cottura o cucine a scomparsa (cucine dispensa). Per una famiglia di 4 persone si progettano per una cucina di lavoro dai 9 ai 12 m², per una cucina con tavolino per colazione dai 13 ai 15 m² e per una cucina con tavolo dove consumare i pasti dai 15 ai 18 m² . Per i moderni single la zona di lavoro può essere relativamente ridotta, poiché mangiano soprattutto fuori casa o si fanno portare a domicilio i pasti; la cucina assume più un carattere di rappresentanza con una zona accogliente dove stare seduti.

     

    Dopo il soggiorno, la cucina è il secondo spazio abitativo più utilizzato dai tedeschi. Più sono le persone che vivono in casa, tanto più grande è la cucina e tanto più a lungo ci si tratterà in essa. A differenza del passato anche gli ospiti entrano in cucina. La tendenza è quella di una cucina abitabile aperta.

     

    Il tavolo o le sedie - anche sotto forma di banconi accanto ai fornelli - sono un elemento importante nelle cucine tradizionali e in quelle abitabili moderne. Qui vengono svolte diverse attività come i compiti, le conversazioni, ecc. La zona di seduta viene progettata in modo che sia accogliente e che sia il posto migliore della stanza in quanto a luce, vista e posizione. Il sistema di illuminazione deve poter offrire una luce gradevole di sera, ma abbastanza sufficiente per permettere di continuare a lavorare. Il design della cucina è una questione di gusti, e di tempi per curarla: può essere in legno, moderno alle vernici acriliche o in acciaio inossidabile.

     

    Nonostante oggigiorno la cucina presenti più dotazioni tecniche, durante la settimana non ci si cucina spesso, ma ci si riscaldano piuttosto prodotti convenience. Il fine settimana la cucina si trasforma in un luogo di incontro. Con ingredienti pregiati, spesso freschi acquistati al mercato, vi si cucina consultando libri di cucina o in base a ricette particolari insieme agli amici.

    (Kesselring B., Von engen Normen zur großen Freiheit, in: Spechtenhauser, K.: Die Küche. Basel/Svizzera. 2006.)

    In futuro entreranno a far parte della cucina ancora più tecnologie. Elettrodomestici intelligenti e collegati comunicheranno tra di loro; i touchscreen, la TV e il collegamento Internet non sono più una meta futura, ma realizzabili già oggi con il giusto budget. Il piano di cottura e la lavastoviglie potranno essere comandati a distanza tramite telefono cellulare. Lavoro e tempo libero si intersecheranno ancora di più e potranno essere realizzati in uno spazio multifunzionale: la home-office-kitchen. Abitare, lavorare e vivere in una stanza significa che si ritornerebbe alla cucina classica del 19° secolo, con la differenza che anche il padre di famiglia (con il suo laptop) è seduto al tavolo e ordina una pizza online.

    Attività che vengono svolte in cucina
    (elencate in base alla frequenza):

    • cucinare/preparare i pasti
    • fare colazione
    • conversare al di fuori dei pasti
    • cenare
    • pranzare
    • ascoltare la radio/la musica
    • leggere il giornale/le riviste
    • riparare
    • sbrigare le questioni scritte
    • rammendare e stirare
    • lavare, asciugare e piegare i panni
    • praticare gli hobby
    • leggere libri
    • parlare al telefono
    • giocare con i bambini
    • giocare tra adulti
    • fare i compiti